Come pulire il Parquet senza rischiare di rovinarlo

0

Se non sapete come pulire il parquet in modo ottimale, vi consiglio di evitare improvvisazioni e metodi fai da te inventati sul momento perchè questo tipo di pavimento è molto delicato e potreste rovinarlo irrimediabilmente! Come abbiamo già visto quando abbiamo parlato di vantaggi e svantaggi dei pavimenti in parquet, il legno è un materiale che può regalare moltissime soddisfazioni ma purtroppo è molto delicato. Sono ancora molti coloro che scelgono questo tipo di rivestimento per la propria casa: il laminato è di certo vantaggioso sotto molti aspetti ma rimane pur sempre un materiale meno pregiato e bello da vedere! Per questo sono ancora diverse le persone che cercano consigli su come pulire il parquet ed oggi vi daremo proprio delle dritte per fare questa operazione al meglio, evitando di rovinare il vostro pavimento. 

Sono ancora diversi gli errori che vengono commessi tutti i giorni nella pulizia del parquet, ma vi assicuro che bastano piccoli accorgimenti per evitare di rovinare i pavimenti in legno! Vediamoli insieme. 

Come pulire il parquet: gli errori da evitare

Tra gli errori più comuni che vengono commessi nella pulizia del parquet troviamo l’utilizzo di acqua e in genere di liquidi. Il legno è un materiale che assorbe l’acqua e l’umidità, quindi bagnarlo significa portarlo ad un deterioramento molto più rapido. Certo, i pavimenti trattati con uno strato impermeabilizzante sono più resistenti da questo punto di vista, ma è sempre meglio evitare di bagnarli tutti i giorni nelle normali pulizie perchè il legno potrebbe marcire e alla lunga il vostro pavimento si rovinerebbe davvero moltissimo! Questo non significa che i pavimenti in parquet non possano essere puliti con l’acqua ogni tanto, ma è sempre meglio evitare di farlo tutti i giorni ed eventualmente asciugarli con cura subito dopo la pulizia, evitando che si asciughino in modo naturale con l’aria. 

Sempre legato al fattore umidità, un altro errore comune è quello di utilizzare la scopa a vapore sui pavimenti in parquet: pessima idea, sempre per lo stesso motivo. L’umidità è nemica del legno, quindi meglio preferire un panno asciutto ed elettrostatico! 

Come pulire il parquet: consigli pratici

Per pulire il parquet in modo ottimale basta rispettare alcuni piccoli consigli ed accorgimenti pratici, ossia:

  • Per la pulizia quotidiana, passare un panno elettrostatico per eliminare in modo efficacie la polvere;
  • Evitare di usare acqua o altri liquidi per più di 1 giorno alla settimana;
  • Evitare sempre di versare l’acqua direttamente sul parquet e utilizzare un panno bagnato ma strizzato molto bene;
  • Evitare prodotti aggressivi come candeggina o altre sostanze chimiche che potrebbero alterare il legno;
  • Se si utilizza la scopa elettrica, usare l’apposita spazzola con setole più lunghe per il parquet (quella classica potrebbe graffiarlo);
  • Applicare la cera d’api una volta ogni 2-3 mesi per proteggerlo al massimo dagli agenti esterni. 

Ti potrebbe interessare anche…

Share.