Skimmia: colora di rosso il giardino o il balcone anche in inverno!

0

La skimmia, conosciuta anche con il nome di falso pepe, è una pianta originaria del Giappone che negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più successo anche in Italia. A dire il vero, la varietà che si trova dalle nostre parti e che si può coltivare al meglio è la Skimmia Japonica, caratterizzata da bellissime bacche rosse che possono decorare il giardino oppure il balcone anche nei mesi invernali e quindi nel periodo natalizio. Questa pianta può essere coltivata in terra piena in giardino, dove cresce anche parecchio e assume le caratteristiche connotazioni dell’arbusto, oppure in vaso dove mantiene delle dimensioni più contenute. 

Il bello della Skimmia è proprio il fatto che si tratta di una pianta molto resistente, che ben si adatta al clima presente nella nostra penisola e in particolar modo a quello delle regioni settentrionali. Questa pianta infatti necessita di temperature piuttosto fresche e mai afose: per questo motivo è l’ideale anche per decorare il giardino o il balcone nei mesi più freddi, anche se bisogna stare attenti alle gelate notturne che potrebbero indebolire la Skimmia. 

Come coltivare la Skimmia al meglio

Come abbiamo detto, la Skimmia è una pianta molto resistente quindi non necessita di cure particolari, il che la rende ancora più popolare. Naturalmente però, come per tutte le piante, anche questa deve essere collocata nel posto giusto, ha bisogno di un terriccio specifico e per crescere al meglio deve essere irrigata secondo indicazioni ben precise. Vediamo quindi quali sono i segreti per coltivare al meglio questa varietà invernale. 

Dove collocare la Skimmia

Dome abbiamo accennato, questa pianta resiste molto bene ai climi freschi quindi la potete collocare sia in giardino che in vaso sul balcone e lasciare lì per tutto il periodo invernale. In estate e in primavera, visto che le temperature tendono a salire, vi conviene spostarla in una zona di ombra in modo che non riceva troppo caldo. In inverno, invece, se le temperature dovessero scendere sotto lo zero e iniziasse a gelare, per proteggere la pianta potrebbe essere necessario posizionarla al di sotto di un telo o in una zona particolarmente coperta. 

Ogni quanto annaffiare la pianta?

Questa pianta non necessita di molta acqua, quindi attenti a non esagerare con le annaffiature perchè potrebbe morire. In estate potete annaffiare la Skimmia tutti i giorni, a piccole dosi, mentre nel periodo autunnale ed invernale potrebbe essere sufficiente l’acqua piovana. In tutti i casi, per essere sicuri che la pianta riceva legiuste quantità di acqua dovete tastare il terreno: quando è asciutto allora è il momento di irrigarla! 

Malattie della Skimmia Japonica

La Skimmia Japonica potrebbe presentare dei segni di malessere: tra questi uno dei più frequenti sono le foglie ingiallite. Se la vostra pianta dovesse avere questo problema, molto probabilmente è dovuto al fatto che riceve troppo sole quindi provate a spostarla in una zona più ombreggiata: dovrebbe riprendersi presto. 

Ti potrebbe interessare anche…

Share.

Comments are closed.