Banner title

Erica: la pianta sempreverde che fiorisce in autunno ed inverno

0

L’erica è una pianta sempreverde davvero molto particolare, che è in grado di regalare un tocco di colore al balcone anche durante l’autunno e per tutto l’inverno. Sono poche le piante che fioriscono in questo periodo: è proprio per questo motivo che l’erica è così amata: questa particolare pianta mantiene delle dimensioni perfette per decorare il balcone e non necessita di molte cure. I suoi bellissimi fiorellini colorati si possono trovare in diverse tonalità e permettono di sfoggiare un balcone fiorito anche quando le temperature esterne sono rigide e non consentirebbero la sopravvivenza della maggior parte dei fiori. Generalmente l’erica si coltiva in vaso: vediamo qualche consiglio d’oro per prendersene cura al meglio. 

Come coltivare l’erica in vaso

Coltivare questa pianta, come abbiamo appena accennato, è molto semplice: non dovreste avere problemi di nessun tipo e anche se non avete il pollice verde riuscirete comunque ad ottenere grandi soddisfazioni da questa pianta sempreverde! Nonostante sia molto resistente, anche l’erica però necessita di qualche piccolo accorgimento: bisogna collocarla nel posto giusto, irrigarla in un determinato modo e utilizzare delle piccole attenzioni che sono davvero minime rispetto ad altre piante. 

Dove collocare l’erica sul balcone: esposizione consigliata

L’erica è una pianta autunnale, che quindi necessita di temperature non troppo elevate e deve essere posizionata all’aperto, sul balcone, anche durante i mesi più freddi. L’esposizione ideale per l’erica è in una zona d’ombra, proprio perchè rischia di soffrire parecchio se la temperatura è troppo mite. Durante il periodo invernale però potete spostarla al sole, ma controllate sempre che non appaia sofferente. Questa pianta sempreverde vi può accompagnare per tutto l’anno e necessita di pochissime cure: anche quando iniziano le prime gelate non dovete preoccuparvene e potete lasciarla tranquillamente sul balcone perchè è molto resistente e l’inverno è la sua stagione prediletta!

Quanto e come irrigare l’erica

Questa pianta deve essere annaffiata con una certa moderazione, sempre senza esagerare con le quantità ma assicurandosi che il terreno sia sempre umido. Attenzione, però: l’erica come la maggior parte delle piante teme molto i ristagni di acqua nel sottovaso quindi controllate sempre che non si formino perchè la vostra pianta potrebbe morire in breve tempo. Il segreto per capire quando annaffiarla è quello di tastare il terreno: se è asciutto allora si può irrigare altrimenti è meglio aspettare per evitare che si formino ristagni. Per quanto riguarda l’acqua, sarebbe sempre meglio utilizzare quella piovana perchè quella del rubinetto potrebbe essere troppo dura e ricca di calcare. 

Che terreno utilizzare per l’erica

Se acquistate una piantina di Erica dovete sempre trapiantarla per farla crescere rigogliosa e senza problemi. Il terriccio che dovete utilizzare dev’essere acido e per evitare i ristagni idrici vi consiglio di mettere dell’argilla espansa sul fondo del vaso. In questo modo la vostra piantina crescerà e rimarrà sempre in ottima forma!

Ti potrebbe interessare anche…

Share.