Calicanto: come coltivare la pianta che fiorisce in inverno

0

Il calicanto è una pianta in grado di resistere a temperature anche molto rigide che scendono sotto lo zero ed è per questo motivo che viene utilizzato moltissimo per decorare i giardini ed i balconi in inverno. La particolarità di questa pianta sono i suoi fiori: profumatissimi anche se non eccessivamente colorati, sono in grado di regalare un tocco in più al giardino, specialmente quando l’inverno incombe e sono ben poche le piante che donano fioriture in questa stagione. Il calicanto è originario della Cina e cresce nelle zone boschive arrivando fino ai 3.000 metri di quota: ecco perchè si può coltivare tranquillamente anche nel Nord d’Italia, dove gli inverni sono caratterizzati da temperature che scendono spesso sotto lo zero. 

Coltivare questa pianta particolare ed originale non è per nulla difficile: il calicanto è infatti resistente e non necessita di molte cure specifiche. Certo, come tutte le piante però bisogna mettere in atto alcuni piccoli accorgimenti per farla prosperare al meglio ed ottenere delle abbondanti fioriture nel periodo invernale. 

Come coltivare il calicanto in giardino

La coltivazione del calicanto è davvero molto particolare: a differenza della maggior parte delle piante, infatti, questa non richiede attenzioni particolari e può essere collocata in qualsiasi parte del giardino perchè anche l’esposizione è indifferente. Come vedremo tra pochissimo, è davvero difficile far morire il calicanto: anche se non avete il pollice verde potete tranquillamente piantare questa pianta nel vostro giardino e vi assicuro che è quasi impossibile che non vi dia delle soddisfazioni nel periodo invernale!

Dove collocare il calicanto

Il calicanto, come abbiamo anticipato, non necessita di una particolare esposizione: potete metterlo dove volete e dove pensate che stia meglio nel vostro giardino senza considerare quanta luce può o non può ricevere. Questa pianta dal carattere arbustivo cresce originariamente nei boschi, quindi se il vostro giardino è in ombra e non potete coltivare molte piante per questo motivo, il calicanto vi darà grandissime soddisfazioni tutto l’anno! 

Quanto e come irrigare il calicanto

Il calicanto deve essere irrigato costantemente solo nei primi 2-3 anni, dopodiché sopravvive tranquillamente con la semplice acqua piovana e non necessita più di alcuna attenzione. Lo stesso discorso vale per il concime: le piante giovani devono essere concimate in autunno con del concime organico ma quando saranno cresciute non avranno più bisogno nemmeno di questo. 

La potatura dell’alicanto

Questa pianta ha una crescita molto lenta e graduale e trattandosi di un arbusto non necessita di alcuna potatura perchè è in grado di autoregolarsi. L’unica cosa che potete fare è togliere i rami secchi o sciupati, ma per il resto non dovrete fare altro ed è per questo che l’alicanto è così amato. Come si può notare è una pianta in grado di sopravvivere anche in condizioni estreme e senza alcun bisogno di cura da parte nostra!

Ti potrebbe interessare anche…

Share.

Comments are closed.