Come coltivare la Clivia: la pianta perfetta per chi non ha il pollice verde

0

La Clivia Miniata è una delle piante di appartamento più amate ed apprezzate, per diversi motivi. Innanzitutto, è di grande impatto estetico e quindi se posizionata in qualche angolo della casa è in grado di decorare l’ambiente, donando un angolo di colore e di verde. Oltre a questo, la clivia è una pianta facilissima da coltivare: le sue abbondanti fioriture sono bellissime da vedere ma anche facilissime da ottenere. Anche se non avete il pollice verde, potete tranquillamente acquistare una clivia da tenere in casa perchè è davvero difficile che questa pianta muoia. Certo, come in tutti i casi qualche attenzione è d’obbligo ma se vi dimenticate per qualche giorno della clivia non succede nulla perchè necessita di pochissima acqua e quindi è in grado di sopravvivere tranquillamente in moltissimi contesti diversi. 

Come coltivare la clivia in casa

Come abbiamo appena accennato, la clivia è una pianta molto semplice da coltivare ed è per questo motivo che è così apprezzata e diffusa in tutte le case. Come per tutti i tipi di pianta, però, anche questa necessita di qualche piccolo accorgimento: è importante posizionarla nel punto giusto in modo che riceva tanta luce. Inoltre, per ottenere delle fioriture abbondanti e spettacolari, il segreto è evitare di irrigarla con l’acqua di rubinetto che contiene troppo calcare e quindi danneggia, alla lunga, la pianta. 

Dove collocare la clivia in casa

La clivia ha bisogno di moltissima luce, quindi deve essere posizionata in una zona della casa luminosa: l’ideale è collocarla vicino ad una finestra ma attenti perchè non deve ricevere i raggi del sole in modo diretto altrimenti le foglie ed i fiori rischiano di bruciarsi. Se avete una finestra con una tenda, è perfetta e potete mettere la vostra pianta proprio davanti a questa in modo che riceva la luce filtrata. Durante il periodo invernale, la clivia non può per nessun motivo essere messa sul balcone o all’aperto perchè ha bisogno di temperature miti e rischia di morire rapidamente per il troppo freddo. Attenti anche ai termosifoni e ai climatizzatori: la pianta deve essere lontana da questi e dalle correnti d’aria per regalare abbondanti fioriture e grandissima soddisfazioni!

Quando e come irrigare la clivia

Questa pianta necessita di pochissima acqua, soprattutto durante il periodo invernale ed autunnale: potete quindi irrigarla un paio di volte alla settimana ma il consiglio è sempre quello di regolarvi in base al terreno. Se questo al tatto è secco, allora è il momento di dare acqua alla clivia altrimenti conviene aspettare. In primavera e in estate, quando la pianta inizia a fiorire, dovrete aumentare le irrigazioni ma sempre senza esagerare. Ricordate che la clivia, come del resto tutte le altre piante, rischia di soffrire se annaffiata con l’acqua del rubinetto: preferite quindi l’acqua piovana che è molto meno ricca di calcare. 

Ti potrebbe interessare anche…

Share.

Comments are closed.