Banner title

Stevia: come coltivare la pianta in vaso per avere un dolcificante naturale

0

La stevia è una pianta che ormai è diventata molto popolare, perchè dalle sue foglie è possibile ricavare un dolcificante del tutto naturale e addirittura salutare, indicato anche per le persone che soffrono di diabete. Le foglie della stevia infatti contengono una sostanza particolare, chiamata steviolo, che ha un sapore molto dolce ma non influisce in alcun modo sui livelli di insulina. Anche per quanto riguarda l’apporto calorico, rispetto allo zucchero la stevia è perfetta per coloro che sono a dieta perchè ha un contenuto calorico praticamente inesistente e non fa quindi ingrassare. Coltivare la stevia è facilissimo: questa piantina si può tenere tranquillamente in un vaso e usare per creare il proprio dolcificante naturale in ogni momento. 

Come coltivare la pianta di stevia in vaso

Come tutte le piante, anche la stevia necessita di qualche accortezza: si tratta però di una pianta molto resistente e basta sapere dove collocarla per garantirle l’esposizione migliore, quanto irrigarla e come comportarsi per tenerla in vita sana e forte. Piccole e semplicissime attenzioni che non richiedono il pollice verde. 

Dove collocare la stevia: esposizione migliore

Stevia-piantaLa stevia è una pianta che necessita di molto sole e soffre in presenza di forte vento o correnti d’aria. Bisogna però ricordare che le foglie di questa pianta, come del resto la maggior parte delle altre piante, rischiano di bruciarsi se collocate il vaso in pieno sole per troppe ore della giornata. L’ideale sarebbe quindi mettere la pianta in penombra e assicurarsi che riceva una buona luminosità. Per quanto riguarda le temperature, potete tenere il vaso tranquillamente sul balcone o in giardino, ma durante il periodo invernale conviene tirarlo all’interno perchè la stevia rischia di morire rapidamente se le temperature esterne scendono sotto gli 0°. 

Se non volete tenere il vaso in casa, potete raccogliere le foglie e metterle ad essiccare prima che arrivi l’inverno, quindi fare una bella pacciamatura del terreno per proteggere le radici. In questo modo l’anno successivo la vostra pianta tornerà a germogliare. 

Quanto e come irrigare la pianta di stevia

Questa piantina ha bisogno di irrigazioni frequenti: il modo migliore per verificare se necessita di acqua o meno è quello di tastare il terreno. Se questo è secco, allora deve essere irrigata altrimenti conviene aspettare. Anche nel caso della stevia, i ristagni di acqua nel sottovaso rischiano di portare alla morte la pianta in brevissimo tempo perchè fanno marcire le radici: non esagerate quindi con le quantità di acqua e controllate sempre che il sottovaso sia asciutto. Eventualmente svuotatelo in modo da non provocare danni alla pianta. 

Che terriccio usare per la stevia?

Le foglie di questa pianta diventano molto dolci se il terriccio utilizzato è arioso e friabile, mentre in un terreno argilloso il rischio è che il potere dolcificante della pianta sia molto meno intenso. Meglio quindi utilizzare dell’argilla espansa eventualmente, per favorire un buon drenaggio. 

Ti potrebbe interessare anche…

Share.