Piano cottura induzione: vantaggi e svantaggi

0

Quando si ristruttura casa e si devono scegliere gli elettrodomestici per la cucina, il dilemma che si presenta sempre negli ultimi anni è sempre lo stesso: scegliere il piano cottura induzione o rimanere sui fornelli classici a gas? Si tratta di un quesito che sicuramente vi sarà posto e prima di prendere una decisione è sempre consigliabile valutare pro e contro delle varie possibilità. Il piano cottura induzione si è diffuso moltissimo negli ultimi tempi, quindi significa che sicuramente offre dei vantaggi: siamo però sicuri che non ci siano aspetti negativi da valutare? Oggi vediamo di andare più a fondo della questione, mettendo in evidenza quelli che sono i vantaggi e quelli che invece sono gli svantaggi di un piano cottura induzione. 

I vantaggi del piano cottura induzione

Se al giorno d’oggi è sempre più facile trovarlo nelle cucine delle famiglie, evidentemente il piano cottura induzione ha qualche vantaggio che non si può trascurare ed effettivamente sotto alcuni aspetti possiamo dire che è meglio dei fornelli tradizionali a gas. In particolare, i vantaggi del piano cottura induzione sono:

  • Facilità di pulizia. Rispetto ai fornelli a gas, il piano cottura induzione è facilissimo e veloce da pulire: non ci sono infatti parti da smontare e si presenta come una superficie liscia sula quale basta passare un panno umido ed il gioco è fatto!
  • Sicurezza. I piani cottura ad induzione garantiscono senza dubbio una maggior sicurezza, poichè funzionano ad elettricità e quindi non si presenta il rischio di fughe di gas.
  • Design moderno. Al giorno d’oggi il piano cottura ad induzione viene preferito anche per via del suo design, decisamente più moderno e adatto allo stile delle cucine più innovative.
  • Maggior rapidità di cottura. Con un piano cottura induzione è possibile cucinare in meno tempo se si imposta la potenza massima: ad esempio i tempi di ebollizione dell’acqua si dimezzano rispetto ai fornelli tradizionali.

Gli svantaggi del piano cottura induzione

Non è tutto oro quel che luccica, e in questo caso è proprio vero: se il piano cottura ad induzione infatti presenta alcuni vantaggi, sono parecchi anche gli svantaggi quindi vale la pena riflettere bene prima di optare per questa soluzione! Nello specifico, gli svantaggi del piano cottura induzione sono:

  • Elevato costo iniziale. Un piano cottura ad induzione costa decisamente di più rispetto ai fornelli classici.
  • Necessità di utilizzare pentole apposite. Un limite piuttosto fastidioso del piano cottura ad induzione è che richiede l’utilizzo di pentole specifiche: quelle normali non vanno bene e bisogna acquistare solamente quelle indicate per la cottura ad induzione, che sono anche più costose.
  • Elevata potenza elettrica assorbita. Il piano ad induzione assorbe moltissima corrente elettrica e questo è un limite davvero molto grande: nelle cucine italiane spesso e volentieri bisogna collegarlo ad un quadro elettrico a parte, altrimenti saltano le sicurezze ogni volta che si cucina!

In conclusione, sta a voi valutare se siano più grandi i vantaggi o gli svantaggi di questo tipo di piano cottura: sicuramente però l’induzione deve essere una scelta ragionata perchè si rischia di pentirsene quasi subito!

Scopri gli altri consigli sugli elettrodomestici:

Share.

Comments are closed.