Giardinaggio

Come coltivare lo zafferano in vaso sul balcone

Lo zafferano è una delle spezie più costose e pregiate in assoluto: questo perchè per ottenere la polvere gialla che […]

Lo zafferano è una delle spezie più costose e pregiate in assoluto: questo perchè per ottenere la polvere gialla che siamo abituati ad utilizzare per insaporire cibi e pietanze occorrono moltissimi pistilli e quindi tantissimi fiori. In sostanza, quindi, se volete coltivare questa pianta nella speranza di riuscire ad autoprodurvi lo zafferano da utilizzare in cucina, dovete considerare che il quantitativo di spezia che otterrete sarà piuttosto limitato. Tuttavia, in molti si chiedono come coltivare lo zafferano perchè i suoi fiori sono proprio belli da vedere quindi al di là dell’utilizzo culinario questa pianta può essere utilizzata per rendere il balcone più colorato ed originale. Oggi vediamo quindi come coltivare lo zafferano in vaso nel migliore dei modi, ed ottenere dei bellissimi fiori con pistilli perfetti!

Come coltivare lo zafferano in vaso

La coltivazione dello zafferano in vaso richiede qualche attenzione particolare, soprattutto nel momento in cui si piantano e di dispongono i bulbi nel terreno. Non si tratta di una pianta facilissima da coltivare, ma è anche vero che basta rispettare alcune regole d’oro per riuscire ad avere una bella fioritura e ottenere grandissime soddisfazioni! Certo, non sperate di acquistare i bulbi e fare un po’ di testa vostra: questa pianta richiede cure ed attenzioni ben precise quindi solo seguendo i nostri consigli alla lettera riuscirete ad ottenere i risultati attesi. 

Come piantare i bulbi nei vasi

I bulbi di zafferano possono essere acquistati in vivaio ma anche in internet e potete scegliere se disporli separatamente in vasi diversi oppure metterli insieme in un unico grande vaso. In quest’ultimo caso, è importante che li disponiate nel modo giusto e soprattutto alla giusta distanza tra loro altrimenti rischiate di soffocare le piante e non ottenere proprio nulla! Preoccupatevi quindi di collocare i bulbi ad una distanza di almeno 5-7 cm l’uno dall’altro, ma non trascurate nemmeno la profondità del vaso, perchè i bulbi devono essere piantati a 10 cm dalla superficie. Meglio scegliere quindi un vaso profondo, in modo da lasciare tutto lo spazio necessario alla pianta per crescere. Se vivete in zone che in inverno sono piuttosto fredde, vi consiglio di piantare i bulbi ad una profondità maggiore, in modo da proteggerli dalle temperature più basse. 

Dove collocare le piante di zafferano

Arriviamo ad un altro aspetto fondamentale, ossia la collocazione del vostro zafferano: questa pianta necessita di molta luce, quindi dovete collocarla in una zona del balcone piuttosto soleggiata. Considerate che i bulbi vanno piantati a fine luglio – inizio settembre e la raccolta dei pistilli può essere fatta a dicembre: lo zafferano cresce quindi in autunno quindi il sole non sarà mai eccessivo. 

Quanto annaffiare lo zafferano

Per quanto riguarda l’annaffiatura, questa pianta non necessita di molta acqua ed è meglio quindi evitare di annaffiarla piuttosto che esagerare perchè i bulbi potrebbero marcire. Particolare attenzione bisogna poi fare ai ristagni di acqua: anche in questo caso sono deleteri e rischiano di uccidere la vostra pianta! 

Ti potrebbe interessare anche…