Consigli per l'Acquisto

Climatizzatori: guida alla scelta della tipologia giusta per te

I climatizzatori sono in alcuni casi davvero indispensabili: quando in estate le temperature raggiungono una certa soglia di sopportabilità, in […]

I climatizzatori sono in alcuni casi davvero indispensabili: quando in estate le temperature raggiungono una certa soglia di sopportabilità, in casa l’ambiente può diventare davvero invivibile e si rende necessario l’utilizzo di questi apparecchi. Ormai però lo sappiamo tutti, i climatizzatori hanno grandissimi vantaggi ma anche qualche svantaggio piuttosto importante: l’aria che respiriamo non è certo la più salubre in assoluto se abbiamo in casa un climatizzatore ed i consumi di energia elettrica possono arrivare ad essere anche elevatissimi. Per fortuna, al giorno d’oggi esistono moltissimi modelli diversi di climatizzatore ed è quindi possibile trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, in modo da limitare al minimo i consumi e sfruttare al massimo questo strumento. 

Sul mercato ce ne sono davvero di moltissimi tipi, tanto che orientarsi non è sempre facilissimo: certo, generalmente basta chiedere consiglio al rivenditore ma l’esperienza ci ha insegnato che non sempre è così. Conviene quindi informarsi bene prima dell’acquisto, in modo da andare a colpo sicuro e sapere quale sia il modello migliore per le proprie esigenze. 

Climatizzatori fissi: split o multi-split?

I climatizzatori fissi si distinguono in split oppure multi-split: 

Climatizzatori fissi split

Questi modelli di climatizzatore sono dotati di un compressore esterno e di un elemento interno che viene montato generalmente sulla parete della stanza che necessita di essere rinfrescata. Tra i climatizzatori fissi, questi sono quelli che permettono di tenere sotto controllo maggiormente i consumi, e alcuni modelli sono anche dotati di una pompa di calore, per riscaldare l’ambiente durante l’inverno ed i mesi più freddi. Tra i climatizzatori split, i migliori sono quelli dotati di sistema inverter che mantiene la temperatura stabile: questo si traduce in un maggior risparmio energetico ed è per questo che sono i più diffusi ad oggi. I climatizzatori split fissi hanno costi che possono variare da poche centinaia di euro a 1.000-1.500 euro. 

Climatizzatori fissi multi-split

I climatizzatori multi-split hanno un grande vantaggio: permettono di impostare una temperatura diversa a seconda dell’ambiente della casa perchè contemplano più elementi interni, collegati tutti al compressore esterno. Questi modelli necessitano però di un’installazione più complessa rispetto agli split semplici e anche il prezzo naturalmente tende a salire, così come i consumi se si vogliono impostare temperature differenti nelle varie stanze. Il costo di un climatizzatore composto da 2 elementi va dai 600 euro ai 1800 euro. Se invece volete 3 elementi si parte da 1500 euro.

Climatizzatori portatili: efficienti o inutili?

I climatizzatori portatili possono essere una buona soluzione per coloro che hanno necessità di rinfrescare ambienti di piccole dimensioni: le performance dei modelli portatili sono infatti decisamente ridotte rispetto a quelli fissi ma di buono c’è che la manutenzione è praticamente inesistente! Non avrete bisogno di spendere soldi per la loro installazione perchè non ne hanno bisogno ma il consumo energetico di questi modelli è piuttosto elevato quindi bisogna riflettere bene…continua a leggere

Ti potrebbe interessare anche…