Consigli per l'Acquisto

Antifurto Wireless: efficace e sicuro, ma attenti alla frequenza!

L’antifurto wireless è molto gettonato negli ultimi tempi: a differenza di quello cablato infatti può essere installato in modo molto […]

L’antifurto wireless è molto gettonato negli ultimi tempi: a differenza di quello cablato infatti può essere installato in modo molto più semplice e soprattutto non richiede opere murarie di alcun tipo. Se quindi installare un allarme casa tradizionale comporta una serie di operazioni non di poco conto come la realizzazione di tracce nei muri e quindi la necessità dell’intervento di un muratore, con l’antifurto wireless è possibile annullare tutti questi inconvenienti. Come abbiamo già visto quando abbiamo parlato dei sistemi di allarme per la casa, l’antifurto cablato assicura una maggior precisione ed è meno suscettibile di errori ed interferenze. In fase di ristrutturazione quindi sarebbe meglio optare per questa soluzione, ma questo non significa che l’antifurto wireless non sia efficace e sicuro! Come vedremo tra poco, tutto dipende dalla frequenza di trasmissione. 

Antifurto: meglio cablato o wireless?

Precisiamo sin da subito che non esiste un sistema di antifurto migliore di un altro: anche se l’allarme cablato garantisce più precisione ed è meno suscettibile di errore, è vero che al giorno d’oggi esistono degli antifurti wireless che superano di gran lunga alcuni modelli datati di allarmi cablati. Bisogna quindi stare molto attenti: se l’antifurto è di buona qualità e ha delle caratteristiche performanti, otterrete un’ottima copertura contro i ladri, indipendentemente dal fatto che sia cablato oppure wireless. Detto questo, ci sono alcune cose da considerare: come abbiamo già accennato, se siete in fase di ristrutturazione potrebbe essere conveniente installare un sistema cablato ma se così non fosse sarebbe una vera pazzia…continua a leggere

Antifurto Wireless: come scegliere il modello giusto

Per quanto riguarda l’antifurto wireless, bisogna ricordare che non tutti i modelli presenti sul mercato sono uguali: ce ne sono alcuni di ottima qualità e assolutamente efficaci ed altri che sembrano più dei giocattolini. Ammesso quindi che non optiate per sistemi esageratamente economici, bisogna fare attenzione ad una caratteristica importantissima, ossia la frequenza. In commercio esistono sistemi di allarme casa wireless a singola, doppia o addirittura tripla frequenza, ma cosa significa questo e quali sono le differenze? Come abbiamo accennato prima, l’unico problema dell’antifurto wireless potrebbe essere rappresentato da eventuali interferenze nel segnale: in sostanza se la frequenza radio collegata all’allarme dovesse essere disturbata, l’antifurto potrebbe non funzionare a dovere e quindi non identificare la presenza di un intruso nell’abitazione. 

I sistemi a doppia o tripla frequenza sono quindi più sicuri: in pratica infatti la trasmissione e la ricezione del segnale avviene su due canali separati il che significa che se uno dovesse essere disturbato, l’altro potrebbe comunque sopperire a tale interferenza. E’ ovvio che un sistema di antifurto wireless a doppia o tripla frequenza quindi risulta più sicuro e meno suscettibile di eventuali interferenze. Il segreto, comunque, è sempre quello di scegliere modelli di qualità ed evitare quelli troppo economici. 

Ti potrebbe interessare anche…