Banner title

Riscaldamento a battiscopa: vantaggi e svantaggi

0

Quando si è alle prese con la ristrutturazione della propria casa, uno degli aspetti più importanti che bisogna prendere in considerazione riguarda l’impianto di riscaldamento. In tutte le abitazioni infatti, fatta eccezione per gli appartamenti che si trovano in condomini con riscaldamento centralizzato, scegliere la fonte di calore è fondamentale perchè incide notevolmente sulle spese future. Come abbiamo già visto in un altro approfondimento, al giorno d’oggi il riscaldamento a pavimento potrebbe essere una delle migliori soluzioni dal punto di vista del risparmio, ma anche con una stufa a pellet si riescono ad ottenere delle ottime prestazioni. Questi però non sono gli unici sistemi e sta prendendo sempre più piede anche il riscaldamento a battiscopa, soprattutto negli ambienti di piccole dimensioni, in cui è necessario ottimizzare al massimo lo spazio a disposizione.

Oggi vediamo come funziona il riscaldamento a battiscopa, quali sono i vantaggi e quali invece gli svantaggi di questo innovativo metodo, che potete installare anche voi nella vostra abitazione.

Riscaldamento a battiscopa: come funziona?

Il riscaldamento a battiscopa funziona mediante il passaggio di acqua o resistenze elettrice all’interno del battiscopa stesso: il calore viene trasmesso soprattutto per irraggiamento, poichè gli speciali battiscopa che vengono installati sono dotati di feritoie che riscaldano le pareti, facendo salire il calore dal basso. In pratica quindi il funzionamento del riscaldamento a battiscopa è molto semplice e non è l’ambiente ad essere riscaldato ma le pareti della stanza: da queste il calore viene quindi trasmesso in tutto l’ambiente. 

Riscaldamento a battiscopa: i vantaggi

Il riscaldamento a battiscopa può vantare sicuramente molti vantaggi ed è per questo motivo che negli ultimi anni si sta diffondendo così tanto. Nello specifico, ecco quali sono i vantaggi:

  • Non solleva polveri nell’aria. Funzionando per irraggiamento come il riscaldamento a pavimento, quello a battiscopa è perfetto per coloro che soffrono di allergie e in tutti i casi permette di avere un ambiente e un’aria più sani in casa poichè non vengono sollevate polveri.
  • Non richiede interventi murari. Uno dei vantaggi maggiori del riscaldamento a battiscopa è che non richiede alcun tipo di intervento murario quindi lo si può installare in qualsiasi momento e non solo in fase di ristrutturazione.
  • Previene la formazione di muffa e umidità. Riscaldando direttamente le pareti, il riscaldamento a battiscopa previene la formazione di umidità e quindi di muffa.
  • Garantisce una diffusione uniforme del calore. Grazie al riscaldamento a battiscopa, il calore viene diffuso nell’ambiente in modo uniforme, senza sprechi.
  • Riscalda velocemente. A differenza del riscaldamento a pavimento, quello a battiscopa riscalda molto velocemente.
  • Permette di risparmiare energia. Questo tipo di riscaldamento permette di risparmiare moltissimo nelle bollette: considerate che per riscaldare una casa di 120 mq sono sufficienti 10 litri di acqua!
  • Permette di sfruttare al massimo lo spazio. Il riscaldamento a battiscopa permette di sfruttare gli spazi in completa libertà, proprio come il riscaldamento a pavimento.

Riscaldamento a battiscopa: gli svantaggi

Questo tipo di riscaldamento presenta anche un piccolo svantaggio: non è infatti adatto ad ambienti eccessivamente grandi quindi stanze particolarmente ampie perchè al centro il calore potrebbe non arrivare.

Scopri altri consigli per il riscaldamento della casa:

Share.