Caldaia a condensazione: conviene per davvero?

0

Dovete sostituire la vecchia caldaia perchè si è rotta o non funziona più come prima? La caldaia a condensazione potrebbe essere una valida alternativa a quella tradizionale, ma solamente in alcuni casi. Questa tipologia di caldaie, che negli ultimi tempi sta iniziando a diffondersi sempre di più, ha caratteristiche differenti rispetto a quelle classiche poichè permette di ridurre di parecchio i consumi relativi al riscaldamento della casa. Tuttavia, il prezzo sul mercato di una caldaia a condensazione è decisamente più elevato quindi vale la pena riflettere bene prima di fare una scelta e capire se effettivamente questo genere di apparecchio possa fare o meno al caso vostro.

Che caratteristiche ha una caldaia a condensazione?

La caldaia a condensazione, al contrario di quella classica, è in grado di recuperare il calore prodotto dai fumi prodotti dalla combustione e dal loro vapore acqueo. Questo si traduce in un notevole risparmio energetico: mentre in una caldaia tradizionale il calore sprigionato dai fumi e dal vapore acqueo viene disperso, nelle caldaie a condensazione viene invece sfruttato e quindi ottimizzato al massimo.

Va precisato che, pur consentendo un risparmio energetico notevole, la caldaia a condensazione non ha prestazioni inferiori rispetto a quelle tradizionali ed è quindi in grado di garantire lo stesso livello di efficienza per quanto riguarda il riscaldamento di tutta la casa. Si tratta quindi di un apparecchio che sembrerebbe decisamente vantaggioso: permette infatti di risparmiare sui consumi, specialmente durante l’inverno, e allo stesso tempo risulta efficiente tanto quanto una caldaia normale.

Quanto costa una caldaia a condensazione?

Come abbiamo appena notato, a prima vista la caldaia a condensazione sembrerebbe un acquisto perfetto poichè permette di risparmiare in termini di consumi di combustibile, indipendentemente da quale esso sia (metano, gpl o gasolio) ma guardando le cose più da vicino non è tutto oro quel che luccica.

Le caldaie a condensazione hanno infatti un costo particolarmente elevato, soprattutto se confrontate a quelle tradizionali e non parliamo di piccole differenze: si può arrivare a pagare una caldaia a condensazione addirittura il doppio rispetto ad una tradizionale! Questo naturalmente fa riflettere: considerando il risparmio in termini energetici, la spesa può essere sicuramente ammortizzata ma vale davvero la pena acquistare un prodotto di questo tipo o conviene ancora rimanere su quelli tradizionali?

Quando conviene la caldaia a condensazione

Secondo un’indagine condotta da Altroconsumo, la caldaia a condensazione può risultare conveniente, ma solo in alcuni casi specifici. Con questo tipo di apparecchi infatti si riescono ad ottenere le migliori prestazioni quando le temperature rimangono basse: questo significa che se in casa avete una grande dispersione termica non conviene acquistare una caldaia a condensazione, indicata al contrario negli edifici più moderni, con un’ottimo isolamento, e negli spazi più ampi.

Se la vostra casa ha dimensioni medie o piccole potrebbe volerci davvero molto tempo prima di riuscire ad ammortizzare la spesa iniziale per l’acquisto di questo apparecchio, quindi alla fine conviene comunque rimanere sulla classica caldaia.

Scopri altri consigli per il riscaldamento di casa:

Share.

Leave A Reply