Fai da Te Riparazioni

Conosciamo meglio la Lana di Roccia

La lana di roccia è un silicato amorfo e come precisa il nome viene ricavato dalla roccia. E’ un prodotto […]

La lana di roccia è un silicato amorfo e come precisa il nome viene ricavato dalla roccia. E’ un prodotto che è stato scoperto alle Hawaii agl’inizi del secolo scorso e si forma attraverso la solidificazione, sotto forma di fibre, della lava vulcanica lanciata in aria durante l’eruzione. Questo silicato amorfo è stato sottoposto a differenti cicli di test e risulta chimicamente inerte. Non provoca e non favorisce la corrosione neanche a contatto con l’acciaio non protetto in ambienti umidi. I prodotti isolanti in Lana di roccia sono costituiti da: 98% di fibre di roccia; 2% di resine termoindurenti; olio minerale e altri speciali additivi che rendono il prodotto una volta finito idrorepellente e non idrofilo. L’International Agency for Research on Cancer classifica questo materiale come ”non cancerogeno per l’uomo” insieme alla lana minerale, la lana di vetro e la lana di scorie. Mentre la IARC considera ”possibilmente cancerogene per l’uomo” le fibre ceramiche refrattarie e alcune lane di vetro per scopi speciali ma non usate come materiale isolante. Questo materiale dunque molto versatile oltre ad essere sicuro per l’uomo ha la capacità di essere un ottimo isolante termico, come anche un formidabile isolante acustico. Inoltre è ignifugo ed è altamente drenante, è permeabile al vapore, e gode di una stabilità dimensionale. Queste proprietà gli sono conferite poichè questo silicato amorfo ha una struttura macroscopica lanuginosa, o meglio detto a celle aperte. Grazie a ciò attenua i rumori, ingloba grandi quantità d’aria e quindi isola dal calore e resiste alle alte temperature. La sua produzione avviene in fabbrica spesso mischiando altre materie prime, oltre alla lava vulcanica che viene fusa e trasformata in melt. A fine processo il prodotto viene messo in forni di polimerizzazione allo scopo di indurire in maniera appropriata il legante e in seguito viene tagliata a misura e imballata in base alle norme previste dalle aziende che la producono. A differenza del sughero questo materiale isolante ha dei costi molto bassi.

Dove viene applicata la Lana di Roccia

Il silicato amorfo è particolarmente indicato nei casi difficili, nelle progettazioni con contenuti tecnologici importanti, o con richieste di prestazioni a controllo energetico elevato, per esempio le Case Passive. Usato soprattutto nell’edilizia e nelle isolazioni navali, i suoi cubi sono molto usati anche nell’idroponica. L’idroponica per intenderci è una delle tecniche di coltivazione fuori suolo. In pratica la terra viene sostituita da un substrato inerte (argilla espansa, perlite, vermiculite, fibra di cocco, lana di roccia e zeolite) allo scopo di controllare le produzioni sia dal punto di vista qualitativo che igienico-sanitario.