Dimmer: cos’è e perchè conviene avere luci regolabili in casa

0

Il dimmer è un dispositivo elettronico che permette di regolare l’intensità luminosa a piacere, in modo da ottenere la giusta illuminazione in ogni momento della giornata. Avete presente i classici interruttori dotati di una manopola che si può ruotare? Ecco questo è il classico esempio di dimmer, che però al giorno d’oggi si è evoluto ulteriormente e si può trovare già integrato negli interruttori. Così, basta semplicemente fare una pressione per qualche secondo in più sul pulsante per regolare l’intensità luminosa della lampada e trovare il giusto livello di luce. Il dimmer è un apparecchio elettronico piuttosto semplice, che però può rivoluzionare il modo di concepire l’ambiente domestico. Grazie a questo piccolo dispositivo, infatti, si possono ottenere numerosi vantaggi: primo tra tutti il risparmio energetico. 

Al giorno d’oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante: grazie alle lampadine a led è possibile ottenere un’intensità luminosa davvero elevata in casa e questo è sicuramente un vantaggio. Ma cosa succede se in soggiorno abbiamo installato una lampadina molto potente e durante la sera, mentre guardiamo la televisione, ci servirebbe una luce più soft e meno intensa? Con il dimmer questo non è un problema: grazie a questo dispositivo si può regolare il fascio luminoso emesso dalla lampada e farlo è semplicissimo! 

Molte lampade da terra sono già dotate di un dimmer: basta pensare alle alogene, che consumano moltissima elettricità e che quindi necessitano di essere regolate a piacere. Le luci normali di casa, però, non si possono regolare con un semplice interruttore ed è in questo caso che potrebbe essere utile sostituire quello classico con l’interruttore dimmer! Come abbiamo già detto, ne esistono di due tipi: la classica manopola circolare oppure il più innovativo interruttore che dall’aspetto sembra normalissimo. In quest’ultimo caso, basta fare una pressione più prolungata sul pulsante per aumentare o diminuire l’intensità luminosa. 

Dimmer: come installarlo da soli

Questo apparecchio è in realtà molto semplice da installare, ma se non ve la sentite di farlo da soli potete sempre chiamare un elettricista: non si tratta di un lavoro molto lungo quindi non vi costerebbe comunque troppo. Se però volete provare ad installare il dimmer da soli, la procedura è davvero semplicissima. 

Per prima cosa dovete togliere la mascherina e successivamente anche il vecchio interruttore: se si tratta di un modello datato probabilmente dovrete svitarlo. Una volta che avrete tolto il vecchio interruttore, dovrete solamente collegare i fili del dimmer alla corrente e poi richiudere il tutto e rimettere la mascherina. 

Installare il dimmer non è difficile, ma è importante scollegare la corrente elettrica prima di mettersi a lavorare dietro a fili scoperti: questo è un aspetto da non sottovalutare mai perchè gli incidenti di questo tipo sono all’ordine del giorno e la prima cosa da fare è sempre mettersi in sicurezza!

Ti potrebbe interessare anche…

Share.

Comments are closed.