Arredare Casa

Vantaggi e svantaggi dei pavimenti in resina

Siete alle prese con la scelta dei pavimenti per la vostra nuova casa? Probabilmente avrete già sentito parlare dell’ultima novità […]

Siete alle prese con la scelta dei pavimenti per la vostra nuova casa? Probabilmente avrete già sentito parlare dell’ultima novità in quest’ambito, molto popolare anche se non proprio alla portata di tutti: i pavimenti in resina, se un tempo venivano applicati solamente nei negozi o nelle grandi aziende, oggi sono diventati particolarmente di tendenza anche nelle case private. Questo materiale infatti permette di ottenere una serie di vantaggi non da poco, ma come abbiamo detto non si tratta di una soluzione alla portata di tutti quindi conviene pensarci bene ed eventualmente scegliere la resina solo per alcuni locali della casa. Oggi vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei pavimenti realizzati con questo innovativo materiale, in modo da capire se può fare al caso vostro o meno!

I vantaggi dei pavimenti in resina

La resina è un materiale che presenta numerosi vantaggi, soprattutto per le pavimentazioni: per prima cosa, proprio come avviene per il laminato, la resina può essere posata anche su un pavimento esistente senza doverlo rimuovere. Questo perchè il materiale ha uno spessore di soli 3 mm e non toglie quindi molto spazio anche se sovrapposto a quello già esistente.

I pavimenti realizzati con questo innovativo materiale, poi, sono impermeabili e hanno una grande resistenza nel tempo: se dovessero danneggiarsi è possibile ripararli localmente, senza dover sostituire tutta la pavimentazione.

Ma i vantaggi non finiscono certo qui: pavimentazioni di questo tipo sono decisamente più igieniche perchè facili da pulire: la superficie è completamente liscia quindi è impossibile che lo sporco si annidi in qualche fuga o fessura.

In ultimo, ma non per importanza, i pavimenti si possono personalizzare moltissimo: se cercate qualcosa di particolare per fare un tocco di ricercatezza alla vostra casa, questo materiale è sicuramente un’ottima soluzione!

Gli svantaggi dei pavimenti in resina

Prima di buttarvi a capofitto e scegliere un pavimento in resina, però, è meglio valutare anche gli svantaggi di questo materiale: innanzitutto è importante tenere presente che questo tipo di pavimentazione ha dei costi elevati, soprattutto sulle piccole metrature. Inoltre, se scegliete questo materiale perchè volete ottenere una superficie liscia, dovete considerare il fatto che le impronte e qualsiasi segno di passaggio si vedrebbe immediatamente.

La resina richiede dei trattamenti particolari: bisogna utilizzare determinati prodotti specifici per la sua pulizia altrimenti si rischia di rovinare tutta la pavimentazione.

Insomma, questo materiale non è per tutti: bisogna amarlo e volerlo a tutti i costi ma sicuramente può regalare delle grandi soddisfazioni.

Parliamo di costi…

Come abbiamo detto, un pavimento realizzato con questo materiale innovativo ha dei costi abbastanza elevati: diventa conveniente solamente quando si vuole coprire una superficie piuttosto ampia quindi se pensavate di metterlo solo in bagno, ad esempio, vi costerebbe una follia e non ne varrebbe la pena.

Indicativamente, comunque, possiamo dire che un pavimento in resina costa in media tra i 100 e i 150 euro a metro quadro.