Parquet Bamboo: vantaggi e svantaggi di un rivestimento moderno

0

Il parquet bamboo è una soluzione che spesso non viene considerata in Italia, ma in altri Paesi come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna sta letteralmente spopolando. Effettivamente, questo rivestimento in legno per pavimenti, può vantare una serie di vantaggi niente male e risulta un’ottima scelta anche dal punto di vista estetico. Il bamboo è un legno naturale, forse meno pregiato rispetto ad altre tipologie di legno, ma comunque perfetto per le pavimentazioni: ha caratteristiche che lo rendono adatto a qualsiasi ambiente della casa e di certo ha il grande vantaggio di essere in tutto e per tutto un pavimento in legno. Rispetto al laminato, per fare un esempio, il parquet bamboo appare meno “finto” e richiama gli elementi naturali in modo molto più accentuato. 

Ma vale la pena optare per un parquet bamboo in casa? Oggi vediamo pregi e difetti di questo rivestimento, in modo da capire se possa essere la soluzione adatta alla vostra abitazione. 

Parquet bamboo: tanti vantaggi…

Senza dubbio il pavimento in bamboo può vantare una serie di vantaggi che lo rendono un’opzione più che papabile per la propria abitazione:

E’ resistente e durevole

Un buon parquet bamboo è molto resistente e quindi durevole nel tempo: naturalmente come per tutti i tipi di pavimentazione in legno, bisogna stare attenti e scegliere una buona qualità. E’ da questo che dipende anche la durevolezza del materiale quindi evitate di optare per soluzioni eccessivamente economiche e non avrete alcun tipo di problema. 

E’ ecosostenibile

Il parquet in bamboo viene considerato ecosotenibile rispetto agli altri tipi di pavimentazioni in legno: questo perchè una pianta di bamboo è in grado di raggiungere la sua completa maturazione molto più rapidamente rispetto ad altre tipologie di alberi e quindi viene meno anche il problema del disboscamento. 

E’ facile da pulire 

Pulire un pavimento in bamboo non è un’impresa come per altri tipi di parquet: il bamboo infatti si può detergere con detersivi neutri e non richiede particolari prodotti per la manutenzione ordinaria. 

Resistente all’acqua

Sulla resistenza all’acqua spenderei due parole in più: i pavimenti in bamboo vengono definiti più resistenti all’acqua rispetto ai parquet in legno tradizionali. Effettivamente, il bamboo assorbe meno i liquidi se confrontato con altri tipi di legno, ma questo non significa che sia un materiale adatto alla pavimentazione della cucina o del bagno! Si tratta pur sempre di legno, quindi bisogna comunque fare attenzione all’acqua perchè alla lunga potrebbe rovinare il vostro pavimento.

Costo ridotto rispetto al legno tradizionale

Rispetto ad un parquet in legno comune, il bamboo ha costi decisamente più accessibili ed è anche per questo che si è diffuso così tanto. 

…ma anche qualche svantaggio

Bisogna riconoscere che anche nel caso del parquet bamboo, bisogna fare i conti con qualche svantaggio:

Si rovina in fretta

Il parquet bamboo rischia di rovinarsi in fretta perchè è sensibile ai graffi, quindi con il passare del tempo è inevitabile che sia da ritoccare. Rispetto ad un pavimento in laminato, ad esempio, è quindi anche meno durevole. 

Può danneggiarsi con l’umidità

Trattandosi di un pavimento in legno, il bamboo è molto sensibile anche all’umidità quindi attenzione perchè rischia di restringersi oppure di espandersi a seconda dei casi!

Altri svantaggi sono legati alla qualità del prodotto: un pavimento in bamboo di bassa qualità potrebbe essere dannoso per la salute umana quindi vi consiglio di optare per soluzioni certificate e piuttosto spendere qualcosina di più!

Ti potrebbe interessare anche…

Share.

Comments are closed.