Banner title

Porta Blindata: guida alla scelta del portoncino d’ingresso

0

La scelta della porta blindata spesso e volentieri si rivela molto più complicata di quanto si immaginasse: il portoncino d’ingresso infatti deve possedere delle caratteristiche specifiche, che non sempre è facile decifrare. Le porte blindate vengono classificate in base agli standard di protezione che possono offrire: una porta blindata classe 6 è differente da una che appartiene alla classe 4, per fare un esempio, ed imparare a capire cosa significano queste diciture è fondamentale. Il portoncino d’ingresso non deve essere scelto a caso: ci sono alcune caratteristiche che sono importantissime e che possono influire parecchio anche sul prezzo. Gli aspetti che però non bisogna mai dimenticare nella scelta della porta blindata sono fondamentalmente due: la classe di sicurezza e l’isolamento termico ed acustico che è in grado di offrire. Per i portoncini esposti direttamente all’esterno, poi, è importante valutare anche la resistenza alle intemperie e quindi la qualità del materiale. 

Porta Blindata: le caratteristiche da valutare

Come abbiamo appena accennato, nella scelta della porta blindata è importante valutare tre caratteristiche: la classe di sicurezza, l’isolamento termico e acustico e la qualità del materiale. Vediamo come interpretare le varie diciture.

La sicurezza e le classi delle porte blindate

Prima di tutto, il portoncino d’ingresso deve essere sicuro ed essere quindi dotato di un sistema di serrature anti-effrazione. In base a questa caratteristica, le porte blindate sono classificate in base alla norma europea ENV1627 e nelle abitazioni private possono andare dalla classe 2 alla classe 4. Una porta blindata classe 4 è quella che garantisce una maggior sicurezza perchè un eventuale intruso, per riuscire a scassinare un portoncino di questo tipo necessita di attrezzi specifici come seghe, trapani e via dicendo. Oggi le porte blindate utilizzate per le abitazioni private vengono richieste sempre più sicure: ecco perchè non è raro trovare portoncini di classe 5 e 6 installati anche nelle case. 

L’isolamento termico e acustico

Sappiamo tutti quanto sia importante l’isolamento termico e acustico in casa, ma come possiamo capire quanto una porta blindata sia in grado di garantirci da questo punto di vista? Questo fattore viene espresso con la sigla U, che indica la trasmittanza. Più basso è questo valore, più la porta blindata è isolante e quindi le fughe di calore saranno minime. 

La resistenza del materiale 

Se il vostro portoncino d’ingresso è a diretto contatto con l’esterno, dovete considerare anche un’altra caratteristica che spesso viene sottovalutata ma è indispensabile ossia la resistenza alle intemperie. Con la pioggia, il freddo, l’umidità ed i raggi solari il materiale infatti potrebbe rovinarsi e per questo è fondamentale verificare che il portoncino sia rivestito appositamente. Assicuratevi quindi che il modello scelto da voi sia adatto anche per usi esterni: chi vive in un condominio ad esempio non necessita di particolari rivestimenti quindi dovete sempre specificare al rivenditore questo aspetto. 

Ti potrebbe interessare anche…

Share.