Banner title

Le batterie auto quanto durano?

0

La durata media delle batterie per auto è di 3 anni circa. Tuttavia molto dipende da quanto usiamo il mezzo di trasporto. Infatti meno lo utilizziamo e più facilmente si scarica. Molti staccano i morsetti ma in realtà non è una soluzione ottimale del problema. La soluzione acida presente all’interno della batteria deve essere tenuta in attività con dei cicli di carica e scarica. Se ciò non avviene l’integrità delle piastre di piombo che si trovano all’interno delle batterie auto, viene compromesso. Per essere più precisi se l’auto rimane a lungo ferma la batteria inizia la sua normale autoscarica e più tempo rimane inutilizzata e più perde energia e inizia così il processo di Solfatazione. I cristalli di solfato di piombo si attaccano sulle piastre o elettrodi e non generano più lo scambio elettrochimico. Fin da subito bisogna provare a ricaricare la batteria e bisogna controllare (dopo aver rimosso i tappi indossando degli occhiali) se il liquido contenuto all’interno ha iniziato a fare delle piccole bollicine su tutti e sei gli elementi. Trascorse alcune ore se le bollicine sono più frequenti allora ci sono buone speranze perche i cristalli di solfato di piombo si riniziano ad assorbire. In realtà chi è esperto del mestiere consiglia di tenere in casa o a portata di mano un densimetro mediante il quale è possibile registrare la percentuale di carica della batteria.

Quali batterie auto scegliere

Il campo delle batterie è in continua evoluzione. In primo luogo bisogna sottolineare che lo scopo delle batterie auto non è quello di produrre elettricità. Ma è quello di accumulare o immagazzinare l’elettricità. Le reazioni chimiche all’interno delle batterie variano a seconda che l’energia elettrica viene immagazzinata o rilasciata. Nelle batterie ricaricabili al piombo questo processo può essere ripetuto numerose volte. Le batterie auto possono essere classificate in due modi, in base al tipo di applicazione e o per tecnica costruttiva. Per applicazione si distinguono in Automotive e in Deep-Cycle. Le prime sono destinate alle auto e alle moto e servono per il processo di avviamento. Le altre cioè le Deep-Cycle includono le applicazioni fotovoltaiche e i sistemi di back-up elettrico. Per tecnica costruttiva le batterie si differenziano per come viene gestito il liquido elettrolita. Ci sono le Flooded (allagate o umide), le batterie al Gel e quelle AGM (Absorbed Glass Mat). Queste ultime vengono definite ”a secco” poiché la fibra di vetro che le costituisce è saturata al 95% con acido solforico e il liquido in eccesso è trascurabile. Le Flooded possono essere di tipo standard con tappi di ribocco oppure di tipo ”maintenance free/senza manutenzione”. Le batterie al Gel possono essere possono essere sigillate oppure ”Valve regulated” dove una piccola valvola mantiene una leggera pressione positiva. Quasi tutte le batterie auto AGM sono sigillate (ermetiche) con regolazione a valvola (comunemente indicate con l’acronimo VRLA ovvero Valve Regulated Lead-Acid) Nel catalogo Leroy Merlin potete trovare a buon prezzo le batterie auto SKB che sono delle batterie AGM ermetiche ricaricabili al piombo.

Share.