Come pulire la lavastoviglie con metodi naturali e sicuri

0

La pulizia della lavastoviglie è una questione un po’ delicata: in molti utilizzano i classici prodotti chimici presenti sul mercato ma a dire il vero questi sarebbero da limitare al massimo. Sebbene alcuni prodotti siano molto efficaci e permettano di pulire la lavastoviglie in modo ottimale, infatti, si tratta di sostanze che non fanno bene nè all’ambiente nè alla nostra salute, per non parlare del fatto che una pulizia accurata richiederebbe anche una certa spesa in termini economici. Come pulire allora il nostro elettrodomestico, che inevitabilmente necessita di essere purificato?

Esistono dei metodi del tutto naturali e a costo praticamente zero che vi permetteranno di pulire perfettamente la vostra lavastoviglie, senza nessun rischio e in completa sicurezza. Come sempre, ci vengono in aiuto prodotti che abbiamo già in casa come l’aceto e il bicarbonato di sodio: perfetti non solo per igienizzare l’elettrodomestico ma anche per prevenire i cattivi odori, che spesso e volentieri si accumulano nella lavastoviglie e sono davvero sgradevoli. Vediamo quindi come sfruttare questi metodi del tutto naturali e sicuri, a costo zero! 

Come pulire la lavastoviglie con il bicarbonato di sodio

BicarbonatoIl bicarbonato di sodio è uno di quei prodotti che bisognerebbe sempre avere in casa: è una sorta di tuttofare che può tornare utile in tantissimi casi! Pediluvi, pulizia accurata di frutta e verdura, suffumigi e chi più ne ha più ne metta: questo prodotto è davvero utilissimo, anche per pulire la lavastoviglie! Il bicarbonato può essere sfruttato in 3 modi:

  • Per pulire la lavastoviglie;
  • Per prevenire e togliere i cattivi odori;
  • Per una migliore pulizia delle stoviglie nei cicli di lavaggio normali.

Per pulire la lavastoviglie con il bicarbonato, dovete fare un ciclo di lavaggio a vuoto inserendo 100 g di bicarbonato durante la fase di risciacquo. In questo modo il vostro elettrodomestico sarà splendente, sgrassato e anche completamente privo di odori cattivi! 

Questo prodotto può essere utilizzato anche per pulire in modo più accurato ed efficacie le stoviglie durante i normali lavaggi: vi basterà in questo caso cospargerlo direttamente su piatti e bicchieri prima di metterli in lavastoviglie e vedrete che quando il ciclo sarà finito i vostri piatti saranno lucidi e splendenti come non mai! 

Come pulire la lavastoviglie con l’aceto di vino bianco

L’aceto di vino bianco è ottimo non solo per la pulizia normale della lavastoviglie ma anche e soprattutto per eliminare e prevenire la formazione di calcare, che tende alla lunga a rovinare qualsiasi apparecchio elettrico. In questo caso quindi, l’aceto può essere utilizzato per:

  • Pulire la lavastoviglie e prevenire il calcare;
  • Eliminare il calcare già esistente;
  • Prevenire i cattivi odori o eliminare quelli esistenti.

Per prevenire la formazione di calcare, l’aceto di vino bianco dovrebbe essere utilizzato con una certa costanza: vi basterà versarne un litro direttamente nell’apparecchio e fare un ciclo a vuoto. In questo modo tutte le parti della lavastoviglie rimarranno belle pulite e libere da problemi di calcare. 

Se il calcare è già un problema nel vostro elettrodomestico e volete liberarvene, vi basterà mettere un panno imbevuto di aceto di vino bianco direttamente sopra le parti interessate e lasciarlo agire per 30 minuti. Sciacquate et voilà! Il calcare se ne sarà andato come per magia!

Potrebbe interessarti anche…

Share.

Comments are closed.