Banner title

Giubbotto catarifrangente obbligatorio: dove acquistarlo e cosa si rischia

0

Il codice della strada lo prevede ormai da diversi anni, ma parecchi automobilisti e ciclisti ancora non ne sono completamente consapevoli e non sanno nemmeno quanto rischiano: il giubbotto catarifrangente deve essere tenuto sempre in auto mentre si è alla guida, perchè se per caso ci si deve fermare per un incidente o ci si trova di fronte ad una qualsiasi emergenza e si risulta sprovvisti di questo equipaggiamento si rischiano sanzioni anche molto salate. Vediamo di fare chiarezza sulla questione e di capire quali caratteristiche deve avere il giubbotto catarifrangente, dove acquistarlo e cosa si rischia se non lo si porta sempre con sè mentre si è alla guida di qualsiasi veicolo. 

Giubbotto catarifrangente: quando è obbligatorio?

Secondo il codice della strada, il giubbotto catarifrangente deve essere indossato sempre quando si è costretti a fermarsi con il proprio veicolo sulla carreggiata, fuori dai centri abitati, di notte oppure in condizioni di scarsa visibilità. Anche in autostrada, qualora si debba sostare nella corsia d’emergenza e si debba scendere dalla propria vettura, è obbligatorio avere addosso il giubbotto catarifrangente: la legge non è una novità perchè è in vigore dal 27 febbraio 2004 e quello che in molti non sanno è che vale anche per tutti i passeggeri che scendano dall’automobile.

Non serve spiegare il motivo di questo provvedimento: si tratta di una misura di sicurezza volta a tutelare l’incolumità di chiunque sia costretto a fermarsi in un luogo rischioso, in cui potrebbe non essere notato da altri veicoli e quindi involontariamente essere investito. Tuttavia, sembra che in Italia siano ancora molti gli automobilisti che risultano sprovvisti del giubbotto catarifrangente e sono diversi anche coloro che non hanno le idee chiarissime in merito all’obbligo prescritto dalla legge.

Giubbotto catarifrangente: dove tenerlo

Nonostante il codice della strada non preveda l’obbligo di tenere il giubbotto catarifrangente all’interno dell’abitacolo, è altrettanto vero che, qualora vi doveste trovare in panne con la vostra automobile e foste sprovvisti di tale equipaggiamento, rischiereste di incorrere in sanzioni.

Non vi verrà mai chiesto, ad un normale controllo da parte delle Forze dell’ordine, di esibire il giubbotto quindi, ma questo non significa che non siate obbligati a tenerlo in automobile e averlo sempre a disposizione!

Il giubbotto catarifrangente dovrebbe essere tenuto nel cruscotto: alcuni automobilisti preferiscono metterlo nel bagagliaio ma attenzione, perchè nel momento in cui la vostra auto si trova sulla carreggiata per un malfunzionamento o per un incidente dovrete essere pronti ad indossare tutto l’equipaggiamento. Se lo avete a disposizione non rischiate nulla, ma se dovete scendere dalla vettura per prendere il giubbotto che si trova nel bagagliaio, in quel lasso di tempo potreste essere a rischio di sanzione. 

Giubbotto catarifrangente: dove acquistarlo

Potete acquistare il giubbotto catarifrangente anche online: i prezzi sono davvero molto vantaggiosi e la spesa non è per nulla elevata. Naturalmente però, dovrete prestare attenzione ad alcuni dettagli: il colore è indifferente e potrete scegliere un giubbotto catarifrangente arancione, giallo oppure rosso indistintamente. L’importante è che sull’etichetta sia riportato il marchio “UNI EN 471” : in questo modo sarete sicuri che si tratta di un equipaggiamento a norma di legge.

Acquista subito il giubbotto online al miglior prezzo!

Scopri altri consigli e guide per automobilisti:

Share.