Arredamento Vintage: trucchi e consigli per una casa dal sapore retrò

0

L’arredamento vintage vi è sempre piaciuto e vi piacerebbe trasformare la vostra casa e darle quel sapore d’altri tempi? Questo stile è sicuramente tra i più popolari, in contrapposizione a quello moderno e minimalista ma come vedremo tra poco possono convivere tranquillamente entrambi senza sembrare del tutto fuori luogo. Ma come ottenere un arredamento vintage che si adatti bene alla propria abitazione, senza apparire esagerato e creando quel tipico effetto di accoglienza d’altri tempi? Il segreto è volgere sempre lo sguardo al passato, a tutto ciò che abbia un sapore un po’ retrò e recuperarlo, adeguandolo al presente. 

Ecco qualche consiglio per non sbagliare e creare un bellissimo arredamento vintage in casa. 

Arredamento Vintage: 5 consigli per creare in casa la giusta atmosfera retrò

1. Il materiale dell’arredamento vintage? Il legno!

Se volete arredare la vostra casa (o una stanza) in stile vintage vi consiglio di optare per mobili in legno: questo è il materiale per eccellenza legato allo stile retrò e vi permetterà di sbizzarrirvi. L’ideale sarebbero dei mobili antichi, ma va bene comunque il legno in tutte le sue forme: potete anche optare per un parquet grezzo e sarà perfetto!

2. Divani e poltrone in pelle con tanti cuscini

Per quanto riguarda la zona del salotto, potete creare un arredamento vintage anche semplicemente scegliendo un divano o delle poltrone usati e logori. L’ideale sarebbe un rivestimento in pelle, ancora meglio se rovinato dal tempo, ma vanno bene anche panche rigide rivestite interamente di cuscini morbidi e colorati. Nei divani e nelle poltrone vintage dovreste riuscire a profondare, sentendovi avvolti dalla morbidezza del passato!

3. Tappeti e tende pesanti a gogò

In un arredamento vintage che si rispetti non possono mancare i tappeti, che riscaldano l’ambiente e rendono tutto molto più accogliente e casalingo. Lo stesso discorso vale per le tende, che dovrete scegliere attentamente perchè potrebbero dare quel tocco in più che mancava alla vostra stanza retrò: evitate quindi tende troppo moderne e preferite quelle pesanti, magari con texture vintage!

4. Soprammobili e piccole chicche dai negozi dell’usato

Se volete un arredamento vintage, dovete per forza di cose andare a visitare qualche negozio dell’usato: sono spesso un po’ nascosti ma ce ne sono davvero moltissimi, in tutte le città e spesso e volentieri nascondono delle vere chicche per gli amanti del vintage e dello stile retrò. Potreste ad esempio trovare un vecchio telefono, un giradischi, una lampada d’altri tempi, una culla antica o addirittura qualche mobiletto di legno perfetto per il vostro salone!

5. Quadri e stampe vintage alle pareti

Come decorare le pareti in stile vintage? Semplice: evitate assolutamente le cornici e andate in cantina a cercare qualche fotografia del passato. Sarà sicuramente rovinata, la carta sarà ingiallita e probabilmente sarà in bianco e nero o comunque con colori non troppo accesi. Ecco, è perfetta per essere appesa alla parete! In alternativa, se volete coniugare arredamento vintage ad uno stile un po’ più moderno e contemporaneo, potete sempre optare per dei pannelli con stampe vintage, ma meglio sempre evitare le cornici!

Lasciati ispirare da altre idee per arredare casa:

Share.

Comments are closed.