Banner title

Arreda la tua camera: suggerimenti per la scrivania!

0

Importante per il lavoro, lo svago o come mobile perfetto per il proprio pc: ma cosa possiamo fare per renderlo l’elemento più in evidenza nella nostra camera (o ufficio?)

Tutti hanno almeno una scrivania a casa: che sia nella propria camera, nella cameretta dei figli o in un angolo studio a parte, nessuno può rinunciare al proprio “tavolo da lavoro” personale. Ma spesso trascuriamo alcuni aspetti fondamentali e non sfruttiamo tutte le sue potenzialità. Cosa fare?

Luci, finestre e posizione: trovare l’equilibrio

Ecco cosa fare per trovare la posizione ideale per la scrivania.

L’illuminazione naturale va sfruttata al massimo: controlla quanta luce entra dalle finestre di giorno e verso che ora in particolare. Quindi posiziona la scrivania quanto più vicino ad una finestra in modo da ricevere luce meno direttamente possibile. Evita un’illuminazione frontale o da dietro, sono potenzialmente fastidiose: se non fosse possibile puoi sempre ricorrere alle tende. La luce artificiale di lampade o lampadari non deve essere troppo intensa e diretta.
La scrivania dovrebbe trovarsi a ridosso di una parete laterale, specialmente per le camerette più piccole per non bloccare il passaggio e vicino ad un’eventuale libreria per essere consultata rapidamente. Se possibile, cercate di sistemare la scrivania in una posizione centrale in modo da essere velocemente accessibile senza però interferire troppo con il resto dei mobili.

Dimensioni e tipologie: cosa sì, cosa no

SCRIVANIA-ANGOLARE-CAMERA

 Qualsiasi idea abbiate di scrivania, bisogna tenere in considerazione alcuni elementi importanti. Lo spazio a disposizione ad esempio. Una scrivania spaziosa è certamente più comoda, ma se il vostro ambiente non è grande a sufficienza, rischiate di comprare un mobile ingombrante. Un’ottima soluzione per camere piccole è una scrivania angolare: molto pratica, occupa poco spazio ma la superficie basta per riporre molto più delle cose essenziali, ancora di più se possiede cassetti.
Altro punto importante: dovete puntare alla comodità. Se non potete stare seduti e lavorare in  comodità, tanto vale spostarsi al tavolo da pranzo o stare sul divano. Quindi, attenzione: controllate che il piano di lavoro rispetto alla vostra sedia non sia troppo alto o basso e se tendete ad essere disordinati, potreste preferire una scrivania con cassetti o a scomparsa.
Share.